La chimica
 

Gas più leggeri dell'aria
1 | 2 |

*GB* 12 Nov 2016 23:53
Siccome il mio post sui gas più leggeri dell'aria non è ancora apparso
in ISF, ripropongo qui l'argomento, dato che è perfettamente in tema.

Un utente si meravigliava che si potesse usare il metano per gonfiare
i palloni aerostatici. Giorgio Bibbiani ha dato un riferimento con dati
sperimentali sulla densità dei gas. Soviet Mario ha precisato i pro e
i contro di quattro gas più leggeri dell'aria (H2, He, CH4 e NH3).

Io faccio notare che si può stilare una classifica dei gas più leggeri
dell'aria semplicemente tenendo conto che, se fossero gas perfetti,
il loro peso specifico dipenderebbe solo dal loro peso molecolare, che
è calcolabile dai pesi atomici tenendo conto della formula molecolare.

Quindi anche senza riferimenti sperimentali, ci si arriva facilmente
approssimando A ~ 2*Z eccetto che per l'idrogeno (il cui nucleo ha
un solo protone, che riesce a stare da solo), da cui la tabella:

Z A
-- --
H 1 1
He 2 4

C 6 12
N 7 14
O 8 16
F 9 18 (in realtà 19)
Ne 10 20

S 16 32

e quindi la classifica (l'aria è ~ 4 N2 + O2 ergo media di M ~ 29):

M
--
H2 2
He 4

CH4 16
NH3 17
H2O 18
HF 19 (in realtà 20)
Ne 20

CO 28
N2 28
aria 29
O2 32
H2S 34

CO2 44

che effettivamente rende bene quali gas sono più leggeri, e di quanto.
Si può notare che il gas più leggero, dopo idrogeno ed elio, è appunto
il metano, e dopo di esso l'ammoniaca. Anche il vapore acqueo è più
leggero dell'aria quando è secco e ad alta temperatura, condizioni
che ovviamente ne precludono l'impiego per i palloni aerostatici.
L'acido fluoridrico non può essere impiegato per via di reattività e
tossicità elevatissima. Il neon infine è ancora più costoso dell'elio.

Notare che un buon compromesso tra costo e pericolosità (diminuendoli
entrambi) potrebbe essere dato da una miscela He + CH4

Bye,

*GB*
*GB* 13 Nov 2016 00:36
*GB* ha scritto:

> Il neon infine è ancora più costoso dell'elio.

Errata corrige. In assoluto, il neon costa meno dell'elio, però è
anche molto più pesante, quindi a livello di convenienza per i palloni
aerostatici la differenza di costo tra i due non costituisce un fattore
di scelta.

Bye,

*GB*
*GB* 13 Nov 2016 01:04
*GB* ha scritto:

>> Il neon infine è ancora più costoso dell'elio.
>
> Errata corrige. In assoluto, il neon costa meno dell'elio,

Errata corrige bis. Come non detto! Dati alla mano, il neon costa più
dell'elio, quindi la mia prima stesura era giusta. Mi aveva tratto
in inganno questo passo di Wikipedia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Neon#Caratteristiche

Il neon è il secondo per leggerezza tra i gas nobili, emette
un'incandescenza rosso-arancio dentro ad un tubo a scarica e possiede
una capacità di refrigerazione 40 volte superiore a quella dell'elio
liquido e tre volte superiore all'idrogeno liquido (a parità di unità
di volume). In molte applicazioni è un refrigerante meno costoso
dell'elio.

Il neon è o era meno costoso relativamente al risultato finale in ambito
di refrigerazione (essendo 40 volte più efficiente dell'elio), tuttavia
in assoluto il neon è ben più costoso dell'elio, e ultimamente il suo
prezzo è pure lievitato, arrivando a costare ca. 50 volte più dell'elio.

Bye,

*GB*
Ragnarok 13 Nov 2016 01:14
Il 12/11/2016 23:53, *GB* ha scritto:

> Notare che un buon compromesso tra costo e pericolosità (diminuendoli
> entrambi) potrebbe essere dato da una miscela He + CH4

Secondo me dovresti usare le scuregge. Sono più leggere dell'aria perché
la puzza sale subito, non costano nulla e vi sarebbe l'effetto benefico
ulteriore di non lasciare miasmi a giro.
Poi, quando scoppiano, al massimo si lamentano gli uccelli nell'alto dei
cieli.
Senza contare che, per produrle, si dovrebbe mangiare più fagioli e meno
carne, con innumerevoli benefici per la salute umana.



---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
*GB* 13 Nov 2016 04:31
Ragnarok ha scritto:

>> Notare che un buon compromesso tra costo e pericolosità (diminuendoli
>> entrambi) potrebbe essere dato da una miscela He + CH4
>
> Secondo me dovresti usare le scuregge. Sono più leggere dell'aria perché
> la puzza sale subito, non costano nulla e vi sarebbe l'effetto benefico
> ulteriore di non lasciare miasmi a giro.

Un attacco personale, vedo. Motivato da cosa?

Bye,

*GB*
nessuno 13 Nov 2016 11:13
> Ragnarok ha scritto:
>
>>> Notare che un buon compromesso tra costo e pericolosità (diminuendoli
>>> entrambi) potrebbe essere dato da una miscela He + CH4
>>
>> Secondo me dovresti usare le scuregge. Sono più leggere dell'aria perché
>> la puzza sale subito, non costano nulla e vi sarebbe l'effetto benefico
>> ulteriore di non lasciare miasmi a giro.
>
> Un attacco personale, vedo. Motivato da cosa?
>
> Bye,
>
> *GB*

E' un noto troll amico del soviet.
BlueRay 13 Nov 2016 11:46
Il giorno sabato 12 novembre 2016 23:53:04 UTC+1, *GB* ha scritto:
> Siccome il mio post sui gas più leggeri dell'aria non è ancora apparso
> in ISF, ripropongo qui l'argomento, dato che è perfettamente in tema.
>
> Un utente si meravigliava che si potesse usare il metano per gonfiare
> i palloni aerostatici. Giorgio Bibbiani ha dato un riferimento con dati
> sperimentali sulla densità dei gas. Soviet Mario ha precisato i pro e
> i contro di quattro gas più leggeri dell'aria (H2, He, CH4 e NH3).
>
> Io faccio notare che si può stilare una classifica dei gas più leggeri
> dell'aria semplicemente tenendo conto che, se fossero gas perfetti,
> il loro peso specifico dipenderebbe solo dal loro peso molecolare, che
> è calcolabile dai pesi atomici tenendo conto della formula molecolare.
>
> Quindi anche senza riferimenti sperimentali, ci si arriva facilmente
> approssimando A ~ 2*Z eccetto che per l'idrogeno (il cui nucleo ha
> un solo protone, che riesce a stare da solo), da cui la tabella:
>
> Z A
> -- --
> H 1 1
> He 2 4
>
> C 6 12
> N 7 14
> O 8 16
> F 9 18 (in realtà 19)
> Ne 10 20
>
> S 16 32
>
> e quindi la classifica (l'aria è ~ 4 N2 + O2 ergo media di M ~ 29):
>
> M
> --
> H2 2
> He 4
>
> CH4 16
> NH3 17
> H2O 18
> HF 19 (in realtà 20)
> Ne 20
>
> CO 28
> N2 28
> aria 29
> O2 32
> H2S 34
>
> CO2 44
>
> che effettivamente rende bene quali gas sono più leggeri, e di quanto.
> Si può notare che il gas più leggero, dopo idrogeno ed elio, è appunto
> il metano, e dopo di esso l'ammoniaca. Anche il vapore acqueo è più
> leggero dell'aria quando è secco e ad alta temperatura, condizioni
> che ovviamente ne precludono l'impiego per i palloni aerostatici.
> L'acido fluoridrico non può essere impiegato per via di reattività e
> tossicità elevatissima. Il neon infine è ancora più costoso dell'elio.
>
> Notare che un buon compromesso tra costo e pericolosità (diminuendoli
> entrambi) potrebbe essere dato da una miscela He + CH4
>
Tra Ne e CO manca il diborano B2H6:
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Diborane

Comunque non ho capito l'utilita' di approssimare A con 2Z: la massa atomica
degli elementi la trovi in una qualsiasi tabella periodica e in Wikipedia...
Mah!

--
BlueRay
*GB* 13 Nov 2016 13:25
BlueRay ha scritto:

> Tra Ne e CO manca il diborano B2H6:
> https://en.m.wikipedia.org/wiki/Diborane

Buona osservazione, grazie. Ma B è uno di quelli che aggiungono ~ 1
a 2*Z, per cui M(B2H6) ~ 28 come CO e N2, praticamente lo stesso peso
dell'aria. Diciamo pure che è costoso, pericoloso e non serve a nulla,
tanto varrebbe usare l'azoto.

> Comunque non ho capito l'utilita' di approssimare A con 2Z: la massa
> atomica degli elementi la trovi in una qualsiasi tabella periodica
> e in Wikipedia...

Vero. Ma tu non sei quello del Me*****evo e dell'isola deserta? Mandare a
memoria (o ricavare da facili somme) Z è molto più facile, soprattutto
se, come me, hai memorizzato tutta la tavola periodica e la posizione
di ogni elemento in essa.

A quel punto, dovendo fare un veloce o obbligato calcolo a mente, 2*Z
per gli elementi dopo H dà il peso atomico con buona approssimazione,
almeno fino al calcio. Il valore così calcolato è abbastanza preciso
per molti elementi, ad es. C e N : http://bit.ly/2fOihjY quindi ti
basta memorizzare a similarità chimica (pressoché gruppo per gruppo)
a quali elementi devi dare +1 : essi sono Li Na K; Be B Al; P F Cl.
E in più Ar che è molto anomalo (+4).

Bye,

*GB*
*GB* 13 Nov 2016 14:21
BlueRay ha scritto:

> Tra Ne e CO manca il diborano B2H6:
> https://en.m.wikipedia.org/wiki/Diborane

Comunque la tua osservazione è valida. Aggiorno la classifica del peso
dei gas aggiungendovi B2H6, NO e Ar:

M
--
H2 2
He 4

CH4 16
NH3 17
H2O 18
HF 20
Ne 20

B2H6 28
CO 28
N2 28
aria 29
NO 30
O2 32
H2S 34

Ar 40
CO2 44

Bye,

*GB*
Ragnarok 13 Nov 2016 16:15
Il 13/11/2016 04:31, *GB* ha scritto:
> Un attacco personale, vedo. Motivato da cosa?

Veramente era una battuta. Saranno gli sbalzi di temperatura di novembre
che rendono tutti suscettibili.



---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Ragnarok 13 Nov 2016 16:15
Il 13/11/2016 11:13, nessuno ha scritto:

> E' un noto troll amico del soviet.

Il troll è tuo padre.


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
BlueRay 14 Nov 2016 23:25
Il giorno domenica 13 novembre 2016 14:21:55 UTC+1, *GB* ha scritto:
> BlueRay ha scritto:
>
>> Tra Ne e CO manca il diborano B2H6:
>> https://en.m.wikipedia.org/wiki/Diborane
>
> Comunque la tua osservazione è valida. Aggiorno la classifica del peso
> dei gas aggiungendovi B2H6, NO e Ar:
>
> M
> --
> H2 2
> He 4
> CH4 16
> NH3 17
> H2O 18
> HF 20
> Ne 20
> B2H6 28
> CO 28
> N2 28
> aria 29
> NO 30
> O2 32
> H2S 34
> Ar 40
> CO2 44
>
Grazie. Volendo potresti aggiungere l'acetilene C2H2, massa molare = 26 (brrrr!
non lo consiglierei per niente pero':-) ) e l'etilene C2H4, massa molare 28
(come N2 e B2H2). Assieme a NO poi c'e' anche l'etano C2H6, massa molare 30.
Se mi viene in mente altro (sara' difficile comunque) te li faro' sapere, se ti
interessa.
Saluti.

--
BlueRay
*GB* 15 Nov 2016 00:45
BlueRay ha scritto:

> Grazie. Volendo potresti aggiungere l'acetilene C2H2, massa molare = 26
> (brrrr! non lo consiglierei per niente pero':-) ) e l'etilene C2H4,
> massa molare 28 (come N2 e B2H2). Assieme a NO poi c'e' anche l'etano
> C2H6, massa molare 30.

Grazie dei tuoi suggerimenti. Una tabella il più possibile completa
potrà forse avere una sua utilità prima o poi. Li aggiungo.

> Se mi viene in mente altro (sara' difficile comunque)

Certo che ce ne sono altri... vedi sotto.

> te li faro' sapere, se ti interessa.

Se ne trovi ancora fino alla massa molare dell'ozono (C3H6 appare
due volte perché sono due gas diversi: propilene e ciclopropano).

M
--
H2 2
He 4

CH4 16
NH3 17
H2O 18
HF 20
Ne 20

C2H2 26
HCN 27
B2H6 28
C2H4 28
CO 28
N2 28
aria 29
C2H6 30
HCHO 30
NO 30
N2H4 32
O2 32
SiH4 32
PH3 34
H2S 34

HCl 36,5
F2 38
C3H4 40
Ar 40
C3H6 42
C3H6 42
C3H8 44
CO2 44
N2O 44
NO2 46
O3 48

Bye,

*GB*
not1xor1 15 Nov 2016 05:30
Il 15/11/2016 00:45, *GB* ha scritto:

> Se ne trovi ancora fino alla massa molare dell'ozono (C3H6 appare
> due volte perché sono due gas diversi: propilene e ciclopropano).

e se fosse possibile creare megamolecole tipo fullerene però
impermeabili ai gas (a parte idrogeno e elio) ?
basterebbe sintetizzarle nel vuoto per avere una "polvere" più leggera
dell'aria facilmente contenibile e inerte :-)

--
bye
!(!1|1)
BlueRay 15 Nov 2016 05:47
Ossido di etilene C2H4O --> 44; Dimetiletere CH3-O-CH3 --> 46.

--
BlueRay
*GB* 16 Nov 2016 00:12
BlueRay ha scritto:

> Ossido di etilene C2H4O --> 44; Dimetiletere CH3-O-CH3 --> 46.

Grazie. Su aioe.org non vedo la tua reply in ISF con l'idea interessante
ma assolutamente non pratica di usare He+ che, a parte la difficoltà
di produrlo, sarebbe un aggressivo chimico come nessun altro, e quindi
non potresti tenerlo nel pallone:

https://en.wikipedia.org/wiki/Helium_compounds#Known_ions

Helium has the highest ionisation energy, so a He+ ion will strip
electrons off any other neutral atom or molecule. However it can also
then bind to the ion produced. The He+ ion can be studied in gas,
or in liquid helium. Its chemistry is not completely boring.
For example, He+ can react with SF6 to yield SF6+ or SF5+ and
atomic fluorine.[42]

Del resto anche HeH+ è molto aggressivo:

https://en.wikipedia.org/wiki/Helium_hydride_ion#Properties

HHe+ cannot be prepared in a condensed phase, as it would protonate
any anion, molecule or atom with which it were associated. However
it is possible to estimate a hypothetical aqueous acidity using
Hess's law:
[...]
A free energy change of dissociation of −360 kJ/mol is equivalent
to a pK_a of -63.

Bye,

*GB*
not1xor1 16 Nov 2016 05:15
Il 16/11/2016 00:12, *GB* ha scritto:
> Grazie. Su aioe.org non vedo la tua reply in ISF con l'idea interessante
> ma assolutamente non pratica di usare He+ che, a parte la difficoltà
> di produrlo, sarebbe un aggressivo chimico come nessun altro, e quindi
> non potresti tenerlo nel pallone:

un pallone caricato elettrostaticamente?

--
bye
!(!1|1)
BlueRay 16 Nov 2016 09:15
Il giorno mercoledì 16 novembre 2016 00:12:19 UTC+1, *GB* ha scritto:
> BlueRay ha scritto:
>
>> Ossido di etilene C2H4O --> 44; Dimetiletere CH3-O-CH3 --> 46.
>
> Grazie. Su aioe.org non vedo la tua reply in ISF con l'idea interessante
> ma assolutamente non pratica di usare He+ che, a parte la difficoltà
> di produrlo, sarebbe un aggressivo chimico come nessun altro, e quindi
> non potresti tenerlo nel pallone:
> https://en.wikipedia.org/wiki/Helium_compounds#Known_ions
> Helium has the highest ionisation energy, so a He+ ion will strip
> electrons off any other neutral atom or molecule. However it can also
> then bind to the ion produced. The He+ ion can be studied in gas,
> or in liquid helium. Its chemistry is not completely boring.
> For example, He+ can react with SF6 to yield SF6+ or SF5+ and
> atomic fluorine.[42]
> Del resto anche HeH+ è molto aggressivo:
> https://en.wikipedia.org/wiki/Helium_hydride_ion#Properties
> HHe+ cannot be prepared in a condensed phase, as it would protonate
> any anion, molecule or atom with which it were associated. However
> it is possible to estimate a hypothetical aqueous acidity using
> Hess's law:
> [...]
> A free energy change of dissociation of −360 kJ/mol is equivalent
> to a pK_a of -63.
>
Non che io pensassi fosse piu' che fantascienza, comunque.
E,riguardo all'altra idea fantascientifica dell'idrogeno atomico?
(P.S. non mi scrivere che l'energia di legame H-H e' molto elevata, lo so gia',
grazie:-) ).

--
BlueRay
*GB* 17 Nov 2016 10:47
BlueRay ha scritto:

> Non che io pensassi fosse piu' che fantascienza, comunque.
> E,riguardo all'altra idea fantascientifica dell'idrogeno atomico?

Superata :-) se è vero il Nasa leak sull'EmDrive:

http://www.repubblica.it/scienze/2016/11/13/news/fermi_tutti_il_motore_impossibile_funziona-151941253/

Fermi tutti: il motore impossibile funziona

Stando al leak di una relazione sul motore a propulsione
elettromagnetica, l'EM Drive, sembra funzionare davvero
e capace di fornire una spinta nel vuoto degna di nota

[...] l'EM Drive sarebbe in grado di generare una "spinta nel vuoto
con un rapporto di potenza di 1,2 ± 0,1 millinewton per kilowatt".

Bye,

*GB*
*GB* 17 Nov 2016 14:43
*GB* ha scritto:

> Superata :-) se è vero il Nasa leak sull'EmDrive:
>
> [...] l'EM Drive sarebbe in grado di generare una "spinta nel vuoto
> con un rapporto di potenza di 1,2 ± 0,1 millinewton per kilowatt".

Accidenti, il paper della NASA appare già in anteprima su JPP:

http://arc.aiaa.org/doi/pdfplus/10.2514/1.B36120

Measurement of Impulsive Thrust from a Closed
Ra*****-Frequency Cavity in Vacuum

Harold White, Paul March, James Lawrence, Jerry Vera,
Andre Sylvester, David Brady, and Paul Bailey
NASA Johnson Space Center, Houston, Texas 77058

DOI: 10.2514/1.B36120

A vacuum test campaign evaluating the impulsive thrust performance
of a tapered ra*****-frequency test article ******* in the transverse
magnitude 212 mode at 1937 MHz has been completed. The test campaign
consisted of a forward thrust phase and reverse thrust phase at
less than 8 x 10^-6 torr vacuum with power scans at 40, 60, and 80W.
The test campaign included a null thrust test effort to identify any
mundane sources of impulsive thrust; however, none were identified.
Thrust data from forward, reverse, and null suggested that the
system was consistently performing with a thrust-to-power ratio
of 1.2 +/- 0.1 mN/kW.

Bye,

*GB*
*GB* 17 Nov 2016 14:55
*GB* ha scritto:

> Accidenti, il paper della NASA appare già in anteprima su JPP:
>
> http://arc.aiaa.org/doi/pdfplus/10.2514/1.B36120
>
> Measurement of Impulsive Thrust from a Closed
> Ra*****-Frequency Cavity in Vacuum
>
> Harold White, Paul March, James Lawrence, Jerry Vera,
> Andre Sylvester, David Brady, and Paul Bailey
> NASA Johnson Space Center, Houston, Texas 77058
>
> DOI: 10.2514/1.B36120

Che cacchio?! Subito dopo averlo riferito qui, è già scomparso da JPP.
Non c'è più negli Articles in Advance. Era forse l'ennesima E-catzata?

Bye,

*GB*
BlueRay 17 Nov 2016 17:38
No, e' perche' s'eron dimenticati di metterci anche il laureti e glia fatto
causa :-)))))

--
BlueRay
*GB* 17 Nov 2016 21:50
BlueRay ha scritto:

> No, e' perche' s'eron dimenticati di metterci anche il laureti
> e glia fatto causa :-)))))

Ti avevo creduto... ma ora scopro che quell'articolo è riapparso,
l'avevano tolto solo per renderlo open access, come puoi vedere (A):

http://arc.aiaa.org/toc/jpp/0/0

Quindi adesso puoi scaricartelo anche tu:

http://arc.aiaa.org/doi/pdfplus/10.2514/1.B36120

Measurement of Impulsive Thrust from a Closed
Ra*****-Frequency Cavity in Vacuum

Vado a postare la notizia anche in ISF, sperando che il mio post appaia.

Bye,

*GB*
Archaeopteryx 17 Nov 2016 22:22
> Ti avevo creduto... ma ora scopro che quell'articolo Ú
> riapparso, l'avevano tolto solo per renderlo open
> access, come puoi vedere (A):
>
> http://arc.aiaa.org/toc/jpp/0/0
>
> Quindi adesso puoi scaricartelo anche tu:
>
> http://arc.aiaa.org/doi/pdfplus/10.2514/1.B36120
>
> Measurement of Impulsive Thrust from a Closed
> Ra*****-Frequency Cavity in Vacuum
>
> Vado a postare la notizia anche in ISF, sperando che il
> mio post appaia.


Non ho praticamente capito niente dell'articolo ma
veramente Emi***** potrebbe averci azzeccato se pure con il
significato del verbo che si conviene in questi casi?


--
- Il posto più strano dove hai fatto *******
- Sulla lavatrice
- Non è molto strano
- Era esposta da Trony
*GB* 17 Nov 2016 22:38
Archaeopteryx ha scritto:

> Non ho praticamente capito niente dell'articolo ma
> veramente Emi***** potrebbe averci azzeccato se pure con il
> significato del verbo che si conviene in questi casi?

E' una domanda a cui sono molto più quotati a rispondere Elio Fabri,
Giorgio Pastore, Tommaso Russo, e altri professori di fisica.
Credo che ti vorranno rispondere in ISF se il mio post apparirà.

Bye,

*GB*
Archaeopteryx 17 Nov 2016 22:45
> E' una domanda a cui sono molto più quotati a
> rispondere Elio Fabri, Giorgio Pastore, Tommaso Russo,
> e altri professori di fisica. Credo che ti vorranno
> rispondere in ISF se il mio post apparirà.
>
> Bye,
>
> *GB*

Beh, dai sei laureato in fisica quindi sei altrettanto
competente per rispondere; magari non vuoi e questo posso
senza meno capirlo.


--
- Il posto più strano dove hai fatto *******
- Sulla lavatrice
- Non è molto strano
- Era esposta da Trony
*GB* 17 Nov 2016 22:55
Archaeopteryx ha scritto:

> Beh, dai sei laureato in fisica

In fisica?! Manco per idea. Chi diamine ti ha detto questa fandonia?
Se Elio Fabri ti legge, scoppia a ridere peggio di questi due:

http://www.laricercascientifica.it/wp-content/uploads/2016/03/Stanlio-e-Ollio.jpg

Bye,

*GB*
*GB* 17 Nov 2016 23:45
Archaeopteryx ha scritto:

> per rispondere; magari non vuoi e questo posso senza meno capirlo.

Non è che non voglio, ma la possibile spiegazione l'hanno già scritta.
Dopo aver letto il background da "Pilot-wave theories are a family
of realist interpretations of quantum mechanics that conjecture that
the statistical nature of the formalism of quantum mechanics is due
to an ignorance of an underlying more fundamental real dynamics, and
that microscopic particles follow real trajectories over time just like
larger classical bodies do" fino a "The resultant trajectories that
photons follow are continuous real trajectories that are affected by
the pilot wave's probabilistic interference pattern with itself as it
undergoes constructive and destructive interference due to reflections
from the slits" basta che ti concentri sul seguito:

In the approach used in the quantum vacuum plasma thruster (also
known as a Q thruster) supporting physics models, the zero point
field (ZPF) plays the role of the guiding wave in a similar manner
to the vacuum-based pilot-wave theories. To be specific, the vacuum
fluctuations (virtual fermions and virtual photons) serves as the
dynamic medium that guides a real particle on its way. Two recent
papers authored by members of this investigation team explored the
scientific ramifications of this ZPF-based background medium. The
first paper [18] considered the quantum vacuum at the cosmological
scale in which a thought experiment applied to the Einstein tensor
yielded an equation that related the gravitational constant to the
quantity of vacuum energy in the universe, implying that gravity
might be viewed as an emergent phenomenon: a long wavelength
consequence of the quantum vacuum. This viewpoint was scaled down
to the atomic level to predict the density of the quantum vacuum
in the presence of ordinary matter. This approach yielded a predicted
value for the Bohr radius and electron mass with a direct dependency
on dark energy. The corollary from this work pertinent to the
q-thruster models is that the quantum vacuum is a dynamic medium
and could potentially be modeled at the microscopic scale as an
electron-positron plasma. The quantum vacuum around the hydrogen
nucleus was considered in much more detail in the second paper [19].
Here, the energy density of the quantum vacuum was shown to
theoretically have a 1/r^4 dependency moving away from the hydrogen
nucleus (or proton). This 1/r^4 dependency was correlated to the
Casimir force, suggesting that the energy density in the quantum
vacuum is dependent on geometric constraints and energy densities
in electric/magnetic fields. This paper created a quasi-classical
model of the hydrogen atom in the COMSOL Multiphysics software
(COMSOL is not an acronym) that modeled the vacuum around the proton
as an electron-positron plasma. These *****ysis results showed that
the n = 1 to 7 energy levels of the hydrogen atom could be viewed
as longitudinal resonant acoustic wave modes in the quantum vacuum.
This suggests that the idea of treating the quantum vacuum as a
dynamic medium capable of supporting oscillations might be valid.
If a medium is capable of supporting acoustic oscillations, this
means that the ******* constituents were capable of interacting and
exchanging momentum. If the vacuum is indeed mutable and degradable
as was explored, then it might be possible to do/extract work on/from
the vacuum, and thereby be possible to push off of the quantum vacuum
and preserve the laws of conservation of energy and conservation
of momentum. It is proposed that the tapered RF test article pushes
off of quantum vacuum fluctuations, and the thruster generates a
volumetric body force and moves in one direction while a wake is
established in the quantum vacuum that moves in the other direction.

Mi sembra abbastanza chiaro. O il problema è che non leggi l'inglese?

Bye,

*GB*
Archaeopteryx 18 Nov 2016 09:09
> Mi sembra abbastanza chiaro. O il problema Ú che non
> leggi l'inglese?

Nono, quel tipo di inglese per me è anche meglio
dell'italiano. E' che comprendo sì di cosa si sta parlando
ma il mio personale test di comprensione è "potrei farci
un esercizio?" e allora in quell'ottica vado coi piedi di
piombo.

Comunque è strano che tu non sia laureato in fisica mi
sembri competente e poi se ricordo bene ti occupi del lato
fisico-chimico-ingegneristico della ra*****protezione e
ra*****terapia, se sei medico o biologo hai davvero una
notevole competenza nei campi cugini :)


--
- Il posto più strano dove hai fatto *******
- Sulla lavatrice
- Non è molto strano
- Era esposta da Trony
BlueRay 18 Nov 2016 12:26
Scusa Archaeopteryx, ora non lo vorrei proprio offendere, ma GB di fisica non e'
esattamente competente. Non e' che lo confondi con Giorgio Bibbiani, per caso?
:-)

--
BlueRay
Archaeopteryx 18 Nov 2016 13:10
Il 18/11/2016 12:26, BlueRay ha scritto:
> Scusa Archaeopteryx, ora non lo vorrei proprio
> offendere, ma GB di fisica non e' esattamente
> competente. Non e' che lo confondi con Giorgio
> Bibbiani, per caso? :-)
>
> -- BlueRay
>

Nono, so bene chi è, posta anche in ISM; è che un
ingegnere rispetto a questi discorsi è un po' come il
ragazzino sulla riva del mare che guarda le navi,
certamente da grande distanza posso scambiare un ketch con
uno yawl. Immagina poi uno che in aggiunta a quanto sopra
da 20 anni fa tutt'altre cose e ha il cervello in pieno
decadimento... :D


--
- Il posto più strano dove hai fatto *******
- Sulla lavatrice
- Non è molto strano
- Era esposta da Trony

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La chimica | Tutti i gruppi | it.scienza.chimica | Notizie e discussioni chimica | Chimica Mobile | Servizio di consultazione news.